Stagione 2021 All' aperto--

-

Stagione 2021 All' aperto

 TUTTI GLI SPETTACOLI SONO AD INGRESSO GRATUITO E CONTINGENTATO 
LA PRENOTAZIONE è OBBLIGATORIA
Telefonare al 392 6664211
Scrivere a teatrocomunaledigambettola@gmail.com
Oppure direttamente scaricando la APP EVENTBRITE (scaricabile gratuitamente)
Gli spettacoli sono compresi all'interno della rassegna estiva 2021 del Comune di Gambettola
IL BOSCO RITROVATO
Giovedì 10 GIUGNO ore 21:00 Piazza Pertini
IL TARLANTAN DELLA MOSCOVIA
Spettacolo di burattini tradizionali
Teatro del Drago
Lo spettacolo è diviso in due parti.La prima   vede, come al solito, Fagiolino protagonista dell’allegra farsa brillante. Non è altro che uno scherzo del padrone di casa, Pantalone, che col pretesto di scegliere il più furbo e il più intelligente dei tre camerieri, in questo caso Fagiolino, Sandrone e Arlecchino, li mette alla prova con un divertente “giochetto”.La seconda parte ha come protagonista Il pappagallo del Dottore, morto in circostanze misteriose … Il Dottore decide di indagare. Fagiolino, vero colpevole della “disgrazia” del pappagallo, è l’unico servo che riesce a non farsi licenziare. Sandrone e Brighella, invece innocenti, restano senza lavoro e si vendicano.
Giovedì 17 GIUGNO 2021 Ore 21:30 Piazza Pertini
PAROLE AL TEMPO
Lorenzo Bartolini
Il Tempo è un anziano nerboruto, barba lunga, ali. Ѐ seduto. Aspetta. Ѐ forte. Paziente. Può volare quando vuole. Non ha fretta. Sta. Sempre. Da sempre. Per sempre. Non fa. Non ne ha bisogno. Ѐ. Cosa vuole da noi? Cosa vuole per noi?
Parole al Tempo è il nuovo spettacolo di Lorenzo Bartolini. Lorenzo sta invecchiando. I suoi capelli ingrigiscono. Ѐ adulto. Sposato. Ha una casa. Ha avuto un figlio. Ѐ ingrassato. Fa l’orto. Vuole parlare al Tempo. Spiegarsi, farsi spiegare. Capire. Lo farà attraverso monologhi e poesie. In relazione col pubblico. Gli piace così.
Giovedì 22 LUGLIO  ore 21:30 Piazza Aldo Moro
IL GRANDE TRIONFO DI FAGIOLINO
Concerto per burattini e musicanti
Teatro del Drago
Spettacolo di burattini tradizionali con musica dal vivo
Ispirato ai classici testi del repertorio tradizionale lo spettacolo vede in scena
Fagiolino, il personaggio principale eroe della baracca dei burattini, che come
sempre "caccia a suon di randellate tutti i cattivi in fondo al panirone!". Le azioni
veloci e un linguaggio alquanto strano con cadenze dialettali, gags e spunti comici, dialoghi e battute dei "canovacci burattineschi", sono accompagnati dalla musica dal vivo che esaltano l'eroe del teatrino Fagiolino Fan Fan.
Giovedì 29 LUGLIO  ore 21:30 Piazza Aldo Moro
IL PRINCIPE E IL POVERO
Gran Teatrino Casa di Pulcinella
Liberamente tratto dal grande classico della letteratura di Mark Twain, abbiamo tratto ispirazione dalle molte versioni animate e cinematografiche di questo capolavoro, amate e riconosciute dal pubblico dei bambini. Le differenze economiche possono influenzare tutta la crescita di un bambino, ma non minarne la vera natura. E dall’esperienza di vita si può trarre lezione. Il principe Edoardo e il povero Tom si incontrano e, stanchi della loro vita e molto simili nell’aspetto fisico, si scambiano i “ruoli”. Di qui tutta una serie di avventure, ma, alla fine, essi ne usciranno migliorati e sapranno rivelare la loro vera natura. Un allestimento molto giocoso in cui un narratore attore interagirà con gli spettatori per coinvolgerli nelle vicende e per dialogare con i burattini protagonisti della storia.
Giovedì 12 Agosto Ore 21:30 Piazza Pertini
LIBERTà E MALINCONIA
Paola Sabbatani
Voce Paola Sabbatani
Contrabbassi Roberto Bartoli , Tiziano Negrello
Chitarra Daniele Santimone
L’anteprima di un nuovo concerto, con brani originali, testi e musiche di Paola Sabbatani e arrangiamenti di Daniele Santimone. Due contrabbassi e una chitarra che dialogano con una voce per cantare di libertà e malinconia. i sogni e gli ideali, gli errori e le disillusioni, gli amori impossibili, la vita che a volte si incatena male, quando a far male è la parola bellezza, la seconda possibilità, la libertà da difendere sempre, la necessità di un impegno ma anche il desiderio di un recinto...