info@teatrodeldrago.it

Approfondimenti

Sabato 5 novembre 2016
ore 21.00
Teatro Potlach
I primi cento anni di Edith Piaf
Viaggio Musicale nella Francio degli anni 30-50 attraverso le canzoni di Edith Piaf


Regia: Pino Di Buduo
Con Nathalie Mentha

Questa performance è un viaggio musicale nella Francia del 1930 e del 1950 attraverso le canzoni- stories di Edith Piaf, attraverso il mondo sotterraneo dei gangster francesi, le storie di donne in amore, storie di passioni, di sogni, di ricordi. Si tratta di un racconto che inizia nel 1939, momento storico cruciale in tutta l’Europa. E' il periodo della poesia di Jacques Prévert, della fotografia di Cartier-Bresson, dei racconti teatrali di Jean Cocteau, della Seconda Guerra Mondiale che distruggerà tante famiglie, dei film di Charlie Chaplin, delle immagini e personaggi dei film di de Sica "Roma città aperta" della Resistenza francese, della lotta per la vita e per l'amore. Il tema di questo viaggio è "Qualunque cosa accada, non mai smettere di credere nell'amore".

 

Domenica 20 novembre 2016
ore 21.00
The Country Owls Band
Concerto di musica country

Stefano Sirotti- voce e chitarra
Filippo Bernardi- banjo, dobro, contrabbasso, chitarra acustica e voce
Federico Baldassarri- chitarra acustica e voce

La musica della tradizione americana rivive nelle corde e nelle voci dei The Country Owls, trio formato da Stefano Sirotti, Federico Baldassarri e Filippo Bernardi. Questo ensemble formato da musicisti di ventennale esperienza si distingue per il suo repertorio che comprende brani derivanti dal multiforme mosaico di generi che sono raccolti nella definizione “Country”, come per l’utilizzo di strumenti acustici caratteristici quali il violino (fiddle), il banjo a 5 a corde, il mandolino americano, il contrabbasso (upright bass), la chitarra resofonica (squareneck dobro) e naturalmente la chitarra acustica. Il loro concerto è caratterizzato da diverse atmosfere: da gospel intimi e corali ai colori del western, dal cantautorato folk USA degli anni 60 e 70 al Bluegrass. Un viaggio polifonico e polistrumentisico, che porta alla scoperta di una musica nella quale si ritrova il DNA del rock’n’roll e di tutta la moderna musica pop proveniente da oltreoceano.

 

Sabato 3 dicembre 2016
ore 21.00
Quartetto Roberto Rossi
in collaborazione con il Jazz Club Miles Davis

Roberto Rossi- Trombone
Marco Vienna- Chitarra
Stefano Travaglini- Contrabbasso
Glauco Oleandri- Batteria

Un concerto il cui repertorio che spazia dall’ambito degli “standards” rivisitati, alle composizioni originali dei componenti
Il Miles Davis Jazz Club si è costituito 15 anni fa con l'intento di promuovere e divulgare  la musica e la cultura jazzistica  nel territorio. nel corso degli anni molti importanti musicisti, del panorama jazzistico italiano ed internazionale, si sono esibiti all'interno delle svariate rassegne che il jazz club ha organizzato e realizzato.

Venerdì 9 dicembre 2016
ore 21.00
Francesca Zoccarato
Divina- dedicato a Maria Callas
Spettacolo di Teatro Visuale


di e con Francesca Zoccarato
regia Dadde Visconti

Una creatura che sarà una nuova primavera, un essere speciale dalla doppia anima: Callas, la grande cantante lirica, una donna che ha rivoluzionato i costumi femminili, consegnata alla storia come “La Divina” la cui casa fu sempre e solo il palcoscenico. Maria, una donna ingenua, fragile, che ha trascorso la vita inseguendo l’Amore, senza mai trovare una casa che fosse la sua. Un racconto per immagini che con delicatezza e ironia usa le tecniche del teatro di figura per narrare l’anima di un’artista inarrivabile e di una donna come tante, alla quale è stato consegnato un dono troppo grande per un’anima sola, ma che ha saputo rendere questo mondo un posto migliore.

Sabato 17 dicembre 2016
ore 17.00
Tieffeu
Cappuccetto – La storia che si riracconta
Spettacolo di Teatro di Figura da tavolo per bambini a partire dai 5 anni

Figure: Ada Mirabassi
Regia: Mario Mirabassi

E' la fiaba di sempre, riscritta e narrata accentuando particolarmente il sentire di Cappuccetto Rosso. Il distacco, l'allontanamento dalla dimensione protettiva della famiglia. Il divieto e la sua infrazione. La curiosità del non conosciuto e l'insicurezza nei luoghi riattraversati. La gioia della scoperta di un bosco che appare nella sua bellezza e nelle piccole cose. La paura e il suo superamento. Il confronto con il lupo antagonista, che bisogna conoscere e poi sconfiggere. La storia di "Cappuccetto" è la storia di ognuno di noi.


Venerdì 30 dicembre 2016
ore 21.00
Corpo Bandistico Città di Gambettola- Concerto di Natale
In collaborazione con il Comune di Gambettola

 Il “Corpo Bandistico Città di Gambettola” tiene alta la bandiera della musica, facendo divertire e allo stesso tempo commuovere chi l’ascolta.

Un gruppo musicale formato da circa 45 elementi in grado di eseguire marce e musiche della tradizione romagnola, brani tratti dalla musica sinfonica, operistica, leggera e moderna, ma anche arrangiamenti di colonne sonore tratti da film e brani solistici.

 

Domenica 1 gennaio 2017
ore 18.00
Rigolò
Concerto di Capodanno

Andrea Carella- voce e chitarra
Jenny Burnazzi- violoncello
Alessandro Reggiani- ukulele e basso
Andrea Napolitano- batteria

Nella musica dei Rigolò sonorità noise e soniche si intrecciano a melodie folk  e atmosfere cinematografiche d’antan. La linea narrativa della loro musica è intrisa di un umore solare e poetico, che si esprime in limpide tinte folk quanto in spunti più chiaramente pop-rock, con progressioni strumentali e aperture melodiche di notevole suggestione. Sfumature, piccoli fruscii, impercettibili battiti sonori e un po’ di elettronica, inserita in modo delicato e sempre al servizio dell’acustica. Il loro live è sempre un’esperienza emozionante, per il pubblico e per gli stessi artisti.
La band è attiva dal 2010 e ha finora pubblicato quattro album

Venerdì 13 gennaio 2017
ore 21.00
Monia Visani
Tàpperuer, con l’accento sulla A
Dialoghi e pensieri assurdamente comici sulla femminilità, inframezzati da tartine musicali a due voci

Con Monia Visani e Andrea Rizzi
Dialoghi e arrangiamenti di Andrea Rizzi

Tapperuer con l'accento sulla A, è uno spettacolo a due voci. Alternando sketch esilaranti e battute al fulmicotone con brani sofisticati e divertenti delle cantanti più celebri, eseguiti con la tecnica del canto a cappella, lo spettacolo offrirà una serata all'insegna dell'allegria e della spensieratezza sul tema della femminilità. Ironico, divertente, intelligente e mai eccessivo, Tapperuer con l'accento sulla A, mette a nudo alcuni stereotipi umani e alcuni meccanismi della società moderna, rileggendoli in chiave umoristica e musicale. Monia Visani e Andrea Rizzi sono i matadores che accompagneranno il pubblico in una serata effervescente e all'insegna del buonumore.

Sabato 21 gennaio 2017
ore 17.00
Teatro del Drago
Il Grande Trionfo di Fagiolino Pastore e Guerriero
Spettacolo di burattini tradizionali dell'Emilia-Romagna per bambini a partire dai 3 anni

Di Mauro Monticelli
Con Mauro e Andrea Monticelli 

Gli spettacoli di burattini della Famiglia Monticelli sono un pezzo di storia del Teatro italiano e affondano le radici in una tradizione plurisecolare iniziata nel 1840 con  Ariodante Monticelli (trisnonno di Andrea e Mauro Monticelli). Sapienza arcaica e velocità d’azione rendono più che mai attuali e coinvolgenti gli spettacoli, tratti da antichi canovacci, che il Teatro del Drago riallestisce ogni anno per dare al teatro di burattini tradizionali quel tocco contemporaneo capace di catturare l’attenzione delle nuove come delle vecchie generazioni.

Venerdì 27 gennaio 2017
ore 21.00
Siman Tov
Concerto di musica Klezmer
Giorno della Memoria

Martino Colicchio, clarinetto
Fabrizio Flisi, piano e fisarmonica
Tiziano Paganelli, fisa, percussioni e flauto
Gioele Sindona, violino e voce

Un appassionante viaggio musicale tra cultura ebraica e zingara, per riconoscere la storia di popoli che da secoli attraversano terre e culture di altri, tra integrazione, assorbimento, discriminazione e persecuzione. Accompagnati da struggenti e malinconiche melodie verrete travolti dai vivaci ritmi della festa per riscoprire le sfumature dei sentimenti dell'uomo".

 

Sabato 4 febbraio 2017
ore 17.00
Teatro dell’Acquario
Il Piccolo Principe
Spettacolo di teatro d'attore, pupazzi e immagini per bambini a partire dai 5 anni

Con Maria Marino e Francesco Aiello
Regia Dora Ricca 

Il Piccolo Principe di Antoine De Saint- Exupéry, è un capolavoro della letteratura, non solo per ragazzi. È un racconto allegorico della nostra avventura umana, una parabola sull’infanzia e l’età adulta, sull’amicizia e sull’amore, sulla paura ed il coraggio, sulla morte e la speranza. È la storia di un incontro tra un pilota, caduto con il suo aereo in avaria nel deserto del Sahara, e un bambino, abitante di un asteroide, poco più grande di lui. La trasposizione teatrale, ne segue interamente il clima e la storia, puntuale anche nei flash/back e nel viaggio interstellare. Il suo viaggio tra gli asteroidi surreali traccia fedelmente i caratteri dei personaggi che incontra: il re, il vanitoso, l’ubriacone, l’uomo d’affari, il lampionaio, il geografo. Ognuno di questi incontri insegna qualcosa al Piccolo Principe e quando scende sulla terra è pronto per altre esperienze.

Venerdì 10 febbraio 2017
ore 21.00
Ginevra Di Marco in concerto
Ginevra Di Marco canta Mercedes Sosa
(La Rubia canta la Negra)
in collaborazione con ATER

Ginevra di Marco (voce)
Francesco Magnelli (piano)
Andrea Salvatori (chitarra) 

Ginevra Di Marco canta Mercedes Sosa, la più grande cantante folk argentina, la cantora più popolare e rappresentativa di tutta l'America Latina. Un concerto interamente dedicato a lei.
“Non ho mai sentito una voce più bella di quella di Mercedes, é stata la voce che mi ha fatto riconsiderare il significato del termine "cantare"; una voce colma di sonorità, un tesoro che spalanca l'anima. C'é qualcosa in lei che non si sa da quale profondità provenga. Un timbro purissimo, legato alle sue radici ma capace di trasmettere una straordinaria universalità, un amalgama equilibrato e perfetto tra intimità e vita collettiva.Ho sempre ammirato, insieme al suo formidabile talento, il coraggio di utilizzare la sua voce come strumento di mediazione per tutti gli uomini messi a tacere dalla violenza, dall'ingiustizia e dall'abbandono. Esistono intellettuali e sapientoni, artisti e pupazzi che indossano la maschera della protesta per poi toglierla dietro le quinte.

 

Domenica 12 febbraio 2017
ore 16.30

Simone Toni 
“Mistero Buffo”
(manifesto della giullarata popolare)

Di Dario Fo

Lo spettacolo è l’estratto delle storie recitate dai giullari medievali, scritte da Dario Fo alla fine degli anni sessanta, che raccontano in modo grottesco scene religiose e popolari.
L’attore, solo in scena come vuole la tradizione dei giullari, recita in dialetto Forlimpopolese e in Grammelot: un insieme di termini dialettali e parole inventate che servivano agli attori del tempo per farsi capire in ogni luogo.

Sabato 18 febbraio 2017
ore 17.00
Teatro Ombria
Hansel e Gretel ovvero la trappola perfetta
Spettacolo di Teatro di Figura e Ombre per bambini a partire dai 4 anni

Testo, ideazione, ombre e pupazzi: Grazia Bellucci, Claudio Cinelli
Regia Claudio Cinelli

“Chi rosicchia la casetta?” dice la strega, “Il Vento il venticello o il celeste bambinello“ rispondono i bambini con la bocca piena. La casa di marzapane, eccola là nel cuore della foresta, un’immagine che toglie il respiro e fa venire l’acquolina in bocca. Un’immagine che nessuno dimentica: com’è attraente e tentatrice questa immagine, e com’è terribile il rischio che si corre se si cede alla sua tentazione! Passare dalla paura di morire di fame a quella di essere divorati. Ma per fortuna l’astuzia vince sempre sulla cattiveria...e la strega può essere spinta nel forno e bruciare.

Venerdì 24 febbraio 2017
ore 21.00
Big Strazz Band
Concerto in collaborazione con il Corpo Bandistico Città di Gambettola

La Big Strazz band nasce nel settembre del 2014 su iniziativa di alcuni musicisti, membri del Corpo Bandistico Città di Gambettola. Composta da numerosi elementi tra strumentisti e cantanti, si cimenta in brani tratti dal repertorio americano degli anni 20 e 30 fino ai giorni nostri, abbracciando i generi dello swing, blues e pop.

Sabato 25 febbraio 2017
ore 21.00
Angela Demattè
Mad In Europe

Di e con Angela Demattè
Regia gruppo Mad in Europe
Compagnia/Produzione: Pierfrancesco Pisani/CapoTrave/Kilowatt/Progetto Goldstein

Angela Demattè. Attrice e autrice che con questo spettacolo ha vinto il Premio Scenario 2015, affronta con straordinaria sensibilità la frammentazione dell’interiorità di una donna che si fa metafora della crisi dell’utopia europea; un tema che dimostra- ancora una volta- come il teatro sappia anticipare, interpretare e persino predire la realtà contemporanea.

 

Domenica 5 marzo 2017 ore 16.30
La Rumagna l'è fata
con Denis Campitelli – Teatro Zigoia

Lo spettacolo nasce dalla necessità di omaggiare il dialetto romagnolo.
Questa “Lingua” possiede un’immensa ricchezza fonica, voci e alcuni modi di parlare  originalissimi; a partire da queste voci sono stati creati i personaggi che popolano “La Rumâgna l’è fata”.
Personaggi appassionati della vita, dotati di uno spiccato senso cinico e per questo propensi allo sberleffo e alla burla, ma nello stesso tempo di un amore viscerale per la Terra madre, che esprimono con un goffo romanticismo e una profonda melanconia.

Mercoledì 8 marzo 2017 ore 21.00
Francesca Romana Perrotta
Canta le Donne Senza Voce

Francesca Romana Perrotta segue un “filo rosso” che lega tutte le sue canzoni: la femminilità, nei suoi aspetti più reconditi, ancestrali, discussi ed ambigui. Un appuntamento di grande spessore artistico, in cui la musica e le parole della rockeuse dipingeranno i suoi “ritratti di signora”, personaggi femminili intriganti e inusuali a cui Francesca darà finalmente voce. Potrete incontrare una Biancaneve inedita che specchiandosi vede il suo alter ego Eva oppure una Maria Maddalena innamorata, una piccola regina rinchiusa in una torre accusata ingiustamente di follia: Giovanna la pazza. Poi Salomè, Francesca da Rimini, una tarantolata,  Penelope...


Sabato 11 marzo 2017
ore 17.00
Teatro Pirata
Il Tesoro dei Pirati
Spettacolo di teatro di figura con pupazzi e burattini, per bambini a partire dai 5 anni

Ideazione e regia: Silvano Fiordelmondo, Francesco Mattioni, Diego Pasquinelli

Qual è il tesoro dei pirati? L’Oro, l’argento, i gioielli, le perle, le leggende, i miti, le imprese più o meno titaniche dei padroni del mare, uomini senza paura alla continua ricerca della ricchezza e della libertà. Nelle vecchie casse dei burattini non poteva mancare il personaggio del “pirata” per tutto ciò che esso evoca: la mitologia del mare e le leggende delle gesta di questi uomini così conosciuti ma contemporaneamente così misteriosi.Il mistero stimola la fantasia anche se circondati da luoghi comuni. Ed il mistero del tesoro è quello più forte. Ma intorno alla natura di questo tesoro il mistero s'infittisce e si diffonde il dubbio se aldilà del baule pieno di preziosi che brillano come è rappresentato nell’immaginario collettivo, non ci sia un tesoro ancora più grande: quello della solidarietà, dell’amicizia, del desiderio di spezzare le catene e quindi del mito della libertà che nella comunità dei pirati costituiscono valori assoluti.


Venerdì 17 marzo 2017 ore 21.00
Ivano Marescotti legge Stecchetti

Ivano Marescotti si cimenterà nelle irresistibili letture di Olindo Guerrini alias Stecchetti. Marescotti noto al grande pubblico per l’intensa carriera cinematografica e teatrale, conserva una passione sconfinata per la produzione poetica in romagnolo che traduce sulle scene da decenni con generosità in spettacoli e recital. Nel centenario della morte, uno spettacolo ispirato alla poliedrica figura del grande poeta, scrittore, gourmet, ciclista, viaggiatore e fotografo. “Grande manipolatore di gerghi e di dialetti e grande maestro della contraffazione”: per Piero Camporesi questo è Olindo Guerrini.


Domenica 19 marzo 2017 ore 16.30
Roberto Mercadini e Lorenzo Bartolini
Epigrammi romagnoli

Reading poetico in omaggio ai grandi poeti della Romagna. 
I due attori e poeti si incalzeranno a colpi di versi in dialetto romagnolo. Reciteranno Baldini, Galli, Pedretti, Guerra, Zani, Balestra, Molari e altri: i migliori! Uno spettacolo intenso ed esilarante come un'ottima bottiglia di Sangiovese Riserva!

Venerdì 24 marzo 2017 ore 21.00
Nicoletta Fabbri Jazz Quartet 
Omaggio alle Dive del Cinema: da Marilyn Monroe a Sophia Loren

Voce: Nicoletta Fabbri
Batteria: Stefano Paolini
Contrabbasso: Stefano Travaglini
Pianoforte: Gabriele Zanchini

Un concerto che vuole omaggiare attraverso Musica ed Immagini le grandi Donne e Dive del Cinema italiano ed internazionale, dalla grande Marilyn Monroe, a Audrey Hepburn ed Ingrid Bergman, da Gina Lollobrigida a Sophia Loren, da Giulietta Masina a Silvana Pampanini proponendo le musiche e le sequenze di Film che fanno parte della storia del Cinema. Da Casablanca, Colazione da Tiffany, Gilda , Genger e Fred, Totò Peppino e la Malafemmena, etc… brani legati a celebri motivi tratti da opere cinematografiche divenute patrimonio dell’immaginario collettivo… i cosiddetti “ Classici”. Ad accompagnare il pubblico in questo viaggio sarà la voce di Nicoletta Fabbri conosciuta per la sua prestigiosa collaborazione con il M° Nicola Piovani, Premio Oscar per le musiche del Film di Roberto Benigni “La vita è bella” con cui si è esibita nei più importanti Teatri e Festivals del Cinema italiani ed internazionali interpretando le musiche da film del maestro.


Sabato 25 marzo 2017 ore 17.00
Mirko Alvisi
Il circo paz-zoo
di Mirko Alvisi
Con Mirko Alvisi e Raffaella Candoli

Finalmente è arrivato in città, il CIRCO PAZ-ZOO, lo spettacolo più bello del mondo, dove animali provenienti da tutti i continenti si sfideranno in straordinarie prove di bravura per aggiudicarsi la medaglia d’oro di campione assoluto delle Abilità. Ecco allora alternarsi elefanti imitatori, leoni voraci, topi equilibristi, koala coraggiosi e tanti altri. Fra questi c’è anche un simpatico cagnolino specializzato in coccole! E proprio lui con la sua tenerezza e umiltà salverà il direttore del circo dalle grinfie del terribile coccodrillo Ramid, mettendo una seria ipoteca sulla vittoria finale della gara. Splendidi pupazzi animati, effetti speciali, gags comiche, sono lo scenario in cui si snoda una storia semplice che ci parla di vanità, comprensione, coraggio e amore, utilizzando un linguaggio particolarmente adatto ai più piccini, che non mancherà però di coinvolgere con il divertimento e la commozione il pubblico di ogni età.

Sabato 8 aprile 2017 ore 17.00
Gran Teatrino Casa di Pulcinella
Il viaggio di Luna

di Paolo Comentale
con Anna Chiara Castellano Visaggi, Marianna Di Muro
regia Francesco Tammacco

Luna, la protagonista dello spettacolo, è una bambina coraggiosa che insieme ai suoi amici riuscirà a salvare il suo paese, Castellargentato dalle losche mire di conquista e distruzione dell’avido e perfido barone Scalaquaranta. A Castellargentato lo zucchero filato è una risorsa preziosa, tutti gli abitanti lo adoperano in vari modi: come colla, come trucco, come colore…. Ecco perché è necessario impedire a Scalaquaranta di spianare le montagne per vendere tutto lo zucchero filato e arricchirsi. Lo spettacolo fa sognare, viaggiare e perché no, desiderare quanto c’è di più buono nella màdie delle cuoche Pina e Gina che raccontano con simpatia e tenerezza la storia di Luna.

 

Giovedì 13 aprile 2017 ore 21.00
Mina Agossi Quartet
in collaborazione con Crossroads

Mina Agossi – voce
Romain Ross – chitarra
Eric Jacot – basso acustico
Philippe Combelle – batteria

La musica del quartetto di Mina Agossi è pura pulsazione emotiva, una specie di rete elastica sulla quale rimbalza la voce della cantante franco-africana. Autrice di canzoni che versano una buona dose di vetriolo sul jazz downtown newyorkese, la Agossi non si sottrae alla prova delle più note jazz songs, alle quali sa applicare i più inaspettati travestimenti: i groove più attuali si affiancano a pose cabarettistiche, mentre una sana vena di humour rende possibile il matrimonio tra underground e canzoni di Cole Porter.

Martedì 25 aprile 2017 ore 21.00
Teatro Evento
L’Agnese va a Morire

Liberamente ispirato al romanzo di Renata Viganò
Testo: Cristina Bartolini
Regia: Sergio Galassi
Con: Cristina Bartolini

Abbiamo scelto di raccontare la storia dell’Agnese proprio così come ci si era presentata leggendola, riducendola, ovviamente, e adattandola ai tempi del teatro, ma facendo attenzione a mantenerne la dimensione in minore, la dimensione cioè di una storia che da personale diviene, come per quasi tutti negli anni bui della guerra, collettiva. Ci sono storie come quella dell’Agnese che sanno di un tempo primordiale, ché settant’anni, oggi, sono più di un’era geologica, in cui i luoghi e le persone escono dalla Storia come l’infanzia esce dalla nostra mente quando ci si ferma a ricordare: e allora, gli inverni freddi, crepati e vuoti come le Valli, le estati trasudanti vino e cocomeri spaccati, le stagioni di mezzo grigie come un incubo di tedesco o colorate come un arcobaleno tra i raggi di una ferrugginosa bicicletta escono dall’ombra della terra smossa e mettono radici nella gola della donna che racconta per crescere come voce che parla a coloro cui tocca, ora, stare sulla strada, forse in più facile maniera, forse con un’ansia nuova, orfana di vento. L’Agnese è grossa, ha la schiena rigida e grassa…L’Agnese è una contadina cui la guerra sottrae il marito e regala, in cambio, una cupa, disperata volontà di resistere e un’istintiva ma fredda e muta tensione al sacrificio. 


Sabato 29 aprile 2017 ore 21.00
Carlo Atti Trio
in collaborazione con il Jazz Club Miles Davis

Carlo Atti al sassofono
Stefano Travaglini al contrabbasso
Glauco Oleandril alla batteria

Carlo Atti, uno dei sassofonista più autentici della scena italiana, ama gli standard che ritiene il fondamento della cultura jazzistica, divertendosi a rivisitarli con originalità pur rimanendo strettamente legato alle preziosità armoniche e melodiche originali. La sua cifra stilistica sa coniugare espressività e musicalità come raramente capita di ascoltare. 


Sabato 6 maggio 2017 ore 21.00
NONOSTANTE TUTTO
Cooperativa Impronta
Visioni diverse presentate dal Gruppo Multimediale Impronta